La memoria dell’Aosta. Il Sacrario del 4° Reggimento Alpini

Descrizione

Le sale espositive del  Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere del Forte di Bard ospitano l’esposizione dei cimeli appartenenti allo storico Sacrario del Battaglione Aosta e del 4° Reggimento Alpini, sino ad oggi conservati all’interno della Caserma “Cesare Battisti” di Aosta. La mostra La memoria dell’Aosta. Il Sacrario del 4° Reggimento Alpini presenta 124 pezzi tra i più rappresentativi e significativi della storia del Battaglione Aosta e del 4° Reggimento: tra essi, i diari storici dei Battaglioni, lettere e fotografie dal fronte, uniformi d’epoca ed effetti personali appartenuti a coloro che fecero la storia del Battaglione e del Reggimento.
La mostra è organizzata dal Forte di Bard e dal Centro Addestramento Alpino dell’Esercito Italiano con Gianni Ardoino per l’attività di ricerca ed è curata da Gianfranco Ialongo e dall’Associazione Forte di Bard.

La volontà di realizzare un’esposizione che valorizzasse questo patrimonio storico ha radici lontane: il 30 luglio del 2008, l’Amministrazione Difesa e la Regione Valle d’Aosta hanno sottoscritto l’accordo di programma nell’ambito del quale veniva prevista la cessione della Caserma Testa Fochi alla Regione: in quel contesto è avvenuto il trasloco temporaneo dei cimeli del Sacrario presso la Caserma “Cesare Battisti”, in attesa della nuova ricollocazione nei locali che saranno messi a disposizione dalla Nuova Università Valdostana (Caserma Testa Fochi). Nell’agosto del 2019, dalla volontà del Centro Addestramento Alpino di rendere fruibili alla collettività i cimeli del Sacrario del Battaglione Aosta, è stata lanciata l’idea di un’esposizione temporanea che l’Associazione Forte di Bard ha recepito, con l’obiettivo di avviare una proficua collaborazione volta alla valorizzazione delle rispettive realtà.

LE ORIGINI DELLA COLLEZIONE
Il promotore morale e materiale del Sacrario fu il Colonnello Carlo Rossi, comandante del 4° Reggimento Alpini, dal 1927 al 1934. Ancor prima che la caserma Testa Fochi fosse costruita, Rossi promosse la ricerca e la raccolta di materiali, con l’obiettivo di onorare la memoria e il sacrificio degli Alpini che presero parte alla Prima Guerra Mondiale. Si tratta di centinaia di reperti che trovarono posto nel Sacrario all’interno della Caserma Testa Fochi in modo ufficiale a partire dal 18 maggio 1940.
Le vicende belliche del primo Novecento avevano impresso un marchio indelebile in coloro che le avevano vissute. Essi trovarono nell’Istituzione Militare la volontà di costruire un memoriale in cui le sofferenze e l’eroismo, attraverso gli oggetti, le fotografie e i documenti conservati, avessero uno spazio utile per trasmettere i valori e la memoria storica delle azioni che videro protagonista il 4° Reggimento Alpini. Ex alpini, militari in armi, famiglie di caduti e civili, contribuirono nel tempo all’arricchimento del Sacrario.

L’esposizione resterà al Forte di Bard sino al 31 maggio 2022.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Forte di Bard
Indirizzo
Forte di Bard
Comune
Bard
Provincia
AO
Telefono
0125 833811

Orario

Date
04/11/2020 - 31/05/2021
Orario

feriali: 10.00-18.00

sabato, domenica, festivi: 10.00 | 19.00

lunedì chiuso

chiuso il 24 e 25 dicembre

dal 26 dicembre al 6 gennaio: aperto tutti i giorni

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Tariffa evento

intero: € 10,00

ridotto: € 8,00 

ragazzi (6-18) e scuole: € 6,00

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili