Centro espositivo Saint Bènin

07/07/2020

Fondato intorno all’anno mille dai Benedettini dell’abbazia piemontese di San Benigno di Fruttuaria, poi passato ai canonici del Gran San Bernardo sin dal XII secolo, il priorato di Saint-Bénin fu trasformato in Collegio di Studi superiori dal papa Clemente VIII con una bolla del 1597. Per più di tre secoli il “Collège Saint-Bénin” alimentò la cultura locale e formò la classe dirigente laica della Valle d’Aosta.

Oggi la vasta cappella del Collegio, ricostruita dal 1676 al 1680 accanto al campanile romanico a bifore del XII secolo, è adibita a prestigiosa sede di mostre dedicate all’arte moderna e contemporanea nazionale e internazionale.

L’edificio, restaurato dalla Soprintendenza per i beni e le attività culturali della Valle d’Aosta, presenta ancora l’antico campanile romanico a bifore del XII secolo e conserva al suo interno un sontuoso altare barocco ornato da colonne tortili.

Dal 8 agosto al 29 novembre 2020 il Centro ospiterà la mostra Memorie di terra. Storie ordinarie di persone straordinarie. L’esposizione vuole essere l’espressione di un racconto corale, che ripercorre vite ordinarie di persone straordinarie, scavando nelle emozioni dei protagonisti e delle loro famiglie.

Condividi   

Archivio

Ultime news