28/09/2020

Sono 13 i nuovi musei, distribuiti in tutta la Valle d’Aosta, visitabili gratuitamente con l’Abbonamento Musei.

Si aggiungono, tra gli altri e senza costi aggiuntivi, il Castello di Introd, con la sua peculiare forma poligonale quasi arrotondata che tuttora lo distingue dagli altri castelli valdostani, il Giardino Botanico Alpino Paradisia, con le sue mille piante e fiori di Alpi e Appennini, oltre ad alcuni esempi della flora di montagna di tutto il mondo, la struttura espositiva Alpinart di Cogne, realizzata attraverso una sapiente opera di ristrutturazione del Villaggio Minatori, le antiche miniere di Brusson e Saint-Marcel e il MAV – Museo dell’Artigianato Valdostano di Tradizione, che racconta la storia millenaria degli artigiani che hanno creato gli oltre mille oggetti esposti, tra manufatti d'uso e sculture.

Ecco l’elenco completo:

E inoltre con l’Abbonamento Musei si ha diritto all’ingresso ridotto a Châtel-Argent, alla chiesa e al chiostro di Sant'Orso e alla Cripta di Saint-Léger.

Condividi   

Ultime news

Quella in programma dal 18 al 26 settembre 2021 sarà la nona edizione di Plaisirs de Culture, la rassegna di iniziat...
Leggi di più...
Percorrere le strade della Valle d’Aosta è come sfogliare un libro di storia, in un territorio di alte catene montuo...
Leggi di più...
Nella moderna Aosta, sviluppata dentro e fuori le mura della città di 2000 anni fa, si possono scorgere chiaramente...
Leggi di più...
La Regione Valle d’Aosta lancia  un concorso fotografico nazionaleCon l’intento di far emergere le visioni della soc...
Leggi di più...