Scopri le bellezze della Valle d'Aosta!

13/10/2019

La Valle d’Aosta è come un magico scrigno, un fazzoletto di terra di 3.260 km² dove l’elemento umano e quello naturale convivono armoniosamente. Una regione ricca di fascino, caratterizzata da luoghi ed esperienze che fanno emergere l’autenticità del territorio e le secolari tradizioni. Tra siti archeologici e testimonianze del passato, natura incontaminata e paesaggi mozzafiato, ecco alcuni suggerimenti per vivere la Valle.

I magnifici castelli
La Valle d'Aosta è una terra di castelli: se ne contano all’incirca un centinaio tra torri, caseforti e bastioni di origine medievale che danno un tocco di romanticismo al paesaggio e portano i visitatori indietro nel tempo. Nella Bassa Valle  si erge il Forte di Bard, uno dei migliori esempi di fortezza di sbarramento di primo Ottocento e oggi importante polo culturale. Risalendo verso la Valle centrale, è possibile ammirare i castelli di Verrès, Issogne e Fénis, ricchi di straordinarie testimonianze architettoniche e artistiche dal Trecento al Cinquecento, cui si possono aggiungere i siti fortificati di Ussel, Cly e Quart (visitabili dall’esterno), fino ad arrivare all’Alta Valle, con i castelli di e di Sarriod de La Tour a Saint-Pierre, oltre a una miriade di torri che si incontrano lungo la strada statale che porta a Courmayeur. Dulcis in fundo, i castelli più recenti, edificati all’inizio del XX secolo nelle forme del Medioevo: dalla fiabesca dimora estiva della Regina Margherita di Savoia a Gressoney-Saint-Jean, mirabilmente decorata da pitture, boiseries e arredi di ispirazione antica, al Castello Gamba di Châtillon, che ospita all’interno un Museo di arte moderna e contemporanea ed è attorniato da un vasto parco.
Ti ricordiamo che i Castelli della Valle d'Aosta sono compresi con il tuo Abbonamento Musei.
Aosta
La Valle d’Aosta è una culla di storia, che permette di rivivere l’evoluzione dell’uomo e delle sue abitudini fin dalla Preistoria, visitando l’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, un sito archeologico in cui sono presenti testimonianze monumentali megalitiche. Si passa poi all’epoca romana che durò per cinque secoli testimoniata da imponenti monumenti come l’Arco di Augusto, il Teatro Romano e il Criptoportico forense. Il viaggio nella storia arriva fino al periodo medievale, che ha lasciato tracce di incredibile bellezza, come la Collegiata di Sant’Orso, con i capitelli istoriati del chiostro romanico, il coro ligneo, gli affreschi ottoniani e il priorato gotico.

Condividi   

Archivio

Ultime news